Percorso

9 buche, metri 1575, Par 30 (donne metri 1439)

1
2
3
4
5
6
7
8
9
10
11
12
1

Buca 1 delle rane

probabilmente il PAR 4 più difficile del campo. Fairway su due livelli tra i 150 e i 70 metri dal green; il green è posto su un’area più alta del fairway a monte dello stagno delle rane ed è protetto da un bunker abbastanza profondo, oltre che essere contornato a monte da una collina di rough.

2

Buca 2 del foehn

PAR 3 caratterizzato da tre elementi: un piccolo bunker a protezione del green, sopraelevato rispetto al fairway di circa 2 metri, un grosso pioppo posto appena a destra dell’asse della buca a una ventina di metri dal green. Se poi si alza il vento di caduta – il foehn appunto -, l’approccio al green, piccolo, ondulato e con pendenze a uscire, diventa veramente impegnativo.

3

Buca 3 delle rose

PAR 3 reso più difficile dal recente arretramento dell’area di partenza all’interno del bosco. I 2 bunker e la waste area posti a protezione del green obbligano a giocare il primo colpo con precisione.

4

Buca 4 del tramonto

PAR 4, tra le buche lunghe la meno delicata, disegnata con un leggero dogleg a destra con breve salita iniziale. Un canale costeggia la buca a sinistra sino a circa 120 metri dal green. Una piccola waste area è posta a destra della buca in prossimità della zona di atterraggio del primo colpo.

5

Buca 5 del lago

PAR 3 che lascia poche chances di interpretazione al giocatore: l’area di partenza è al di qua dell’ansa del lago, il green dall’altra a 110 metri di distanza, di cui almeno 90 di acqua.

6

Buca 6 dei germani

PAR 3 corto con green circondato dall’acqua del lago principale per la gran parte della sua estensione. Una waste area (waste bunker) separa il fairway dal canneto che caratterizza le sponde del lago, ambiente in cui vivono anche i germani.

7

Buca 7 Montrosset

PAR 3 molto impegnativo, il giocatore dovrebbe con il primo colpo mettere la palla sul green, disegnato a forma di fagiolo subito dopo l’ansa del lago. Il green si estende per oltre 30 metri di lunghezza ma la profondità di circa 12 metri lo rende difficile da giocare. Fairway stretto e interamente costeggiato dall’ostacolo d’acqua laterale.

8

Buca 8 Les Laures
Il PAR 3 più caratteristico del percorso, il secondo per difficoltà, con uno stagno a protezione del green, e un fairway che inizia giusto prima dell’ostacolo d’acqua per poi risalire abbracciando il green.

9

Buca 9 Les Iles
Il PAR 4 di rientro in club house si caratterizza per un fairway leggermente ondulato, un green ampio in leggera discesa rispetto al gioco, un ostacolo d’acqua laterale di oltre 200 metri di lunghezza. Il fuori limite a sinistra e l’ostacolo d’acqua a destra consigliano al giocatore l’uso di un ferro.

10

Campo pratica

11

Pitching green

12

Practice green

Il Golf Les Iles è nato nel 2005 come campo pratica con 3 buche executive. Nell’ottobre 2012 si è giunti al termine dei lavori di ampliamento del percorso a 9 buche. Dal 2016 il 9 buche ha subito alcune modifiche e migliorie: il percorso è stato allungato e nei giorni di gara sono proposte le doppie partenze; alcuni bunker sono stati convertiti in waste area; è cambiata la numerazione delle buche. Nel corso della primavera 2018 è previsto un ampliamento del percorso con la realizzazione di un PAR 4.

Scarica la planimetria del campo di golf Les Iles.